Come Internet ha trasformato la nostra società

L’impatto di Internet e dello sviluppo tecnologico e informatico sulla nostra società moderna è stato dirompente: non c’è ambito sociale, economico, culturale e produttivo che non sia stato radicalmente trasformato dall’avvento del Web. Il mondo online- o “2.0” come lo chiamano alcuni sociologi- ha ridefinito il modo in cui lavoriamo, studiamo, ci informiamo, giochiamo e stringiamo rapporti sociali: Internet assorbe ormai la quasi totalità del nostro tempo e il trend è in continua crescita tanto che sono sempre di più le persone continuamente online e “sempre connesse”.

Pro e contro di Internet sulla società

Come per qualsiasi innovazione e per qualunque trasformazione tecnologica, anche Internet e i nuovi media hanno avuto- e stanno avendo- sia risvolti positivi che negativi. I principali fattori positivi del Web consistono nella possibilità di avere un accesso diretto a una base di informazioni, dati e documenti che sino a poco tempo fa era inimmaginabile: non esiste società, brand, istituzione o personaggio pubblico che non abbia un proprio sito Internet o proprie piattaforme social grazie alle quali può informare e interagire con il proprio target di riferimento. L’aspetto più interessante è la possibilità di trovare in pochi clic migliaia di documenti e di notizie sempre aggiornate, H24 e 7 giorni su sette.

Grazie ai nuovi smartphone, tablet e smartwatch è inoltre possibile essere connessi anche in modalità Mobile, ossia mentre si è in movimento. Il Web, inoltre, ci permette di gestire in maniera diretta e senza intermediazioni decine di attività quotidiane, sia in ambito personale che professionale: pensiamo alla ricerca e all’acquisto di prodotti,beni o servizi, alla stipula di contratti o assicurazioni, alla ricerca di professionisti o di esercizi commerciali o alla compravendita di biglietti, di viaggi, etc.

Internet ha trasformato anche le nostre relazioni sociali, favorendo i contatti con persone di cui avevamo perso le tracce o aiutandoci a trovare nuovi amici e nuovi gruppi di interesse.

Ma come in ogni cosa, anche Internet e i nuovi social network hanno il loro rovescio della medaglia. Se, ad esempio, la ricchezza di informazioni, notizie e contenuti e l’accesso diretto a questi dati è uno dei punti di forza del Web, il suo risvolto negativo è dato dall’incertezza e inaffidabilità di alcune fonti e alla difficoltà di reperire le informazioni desiderate. Internet, infatti, offre un maremagnum di dati e orientarsi, spesso, non è facile.

Sotto un profilo economico poi, il boom delle transazioni elettroniche ha posto l’accento sui problemi legati alla sicurezza informatica e alla protezione della privacy. Altro nodo problematico attiene alla tutela dei minori e al divieto di accesso a siti o contenuti considerati illeciti o lesivi della loro sensibilità e integrità psicofisica. Un altro di temi maggiormente discussi attiene alla dipendenza da Internet e dai social: si stima che oggi la maggior parte delle persone abbia almeno un profilo attivo su diverse piattaforme come Facebook, Twitter, Instagram o Linkedin.

Tale fenomeno riguarda specialmente gli adolescenti che spesso passano intere giornate su Internet e sui social, tanto che quella dalla Rete sta divenendo una delle forme di dipendenza psicologica, sociale ed emotiva più preoccupante. In sintesi, vale per Internet ciò che vale per tutte le altre tecnologie: esse devono essere uno strumento da usare per facilitare e migliorare la nostra quotidianità e non devono diventare in alcun modo fonte di dipendenza o disagio.